STANDARD DEL GATTO PERSIANO

Molti ritengono erroneamente che esistono diversi tipi di persiano, definiti normotipici e ipertipici . In realtà la varietà persiana è una sola, seppur della razza esistono molti standard, essi sono molto simili tra loro e descrivono tutti lo stesso gatto, che rispetto ai primi soggetti esposti da H. Weir alla fine del 1800, sono oggi notevolmente evoluti. Gli standard più moderni, evitano sia gli estremismi dei soggetti normotipici, molto simili ai primi soggetti presentati al pubblico al Palace Hotel, sia degli ipertipici, soggetti selezionati a partire dai primi anni del 1900 da allevatori statunitensi, caratterizzati da naso fortemente schiacciato e occhi a palla che tanti problemi creano a questi soggetti (difficoltà respiratorie, di masticazione, lacrimazione eccessiva, riniti ecc.. ). Pubblichiamo a tal proposito lo standard del gatto persiano stilato dall’ International Cat Book,  al quale l’associazione felina italiana Movimento Felino Italiano aderisce  e che il nostro allevamento segue nelle sue indicazioni in quanto soci del M.F.I..
Nel rispetto delle attuali norme di legge, i nostri cuccioli sono tutti muniti di pedigree WCF o del documento di classificazione

I.C.P. ( International Cat Book )

Immagine.png1Immagine.png2Immagine.png3Immagine.png4Immagine.png5Immagine.png6Immagine.png7Immagine.png8

 

STANDARD DEL GATTO PERSIANOultima modifica: 2015-06-05T08:07:56+00:00da annaepino
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in STANDARD DI RAZZA DEL GATTO PERSIANO. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento